Ragazzo la salva da un molestatore: lo ritrova grazie ai ‘social’

molestie bus 207 canadese salvatore
Kaitlyn Regehr e Firat Ozcelik (Facebook)

Molestata su un autobus a Londra, era stata aiutata da uno sconosciuto. Poi, non avendolo ringraziato, aveva cercato sul web il suo angelo custode per offrirgli una pinta. Dopo alcuni giorni e oltre 80.000 condivisioni sui social media, la 30enne Kaitlyn Regehr ha finalmente conosciuto Firat Ozcelik, il suo salvatore, e ha postato una foto in sua compagnia. “Ieri sera – ha scritto la ragazza su Facebook –  ho avuto modo di incontrare e ringraziare questo buon samaritano, un  ragazzo fantastico: Firat. Sono grata a tutti coloro che hanno contribuito a fare in modo che questo incontro avvenisse, nonché alla polizia metropolitana, che mi ha dato un gran sostegno. Più di tutti, sono grata ai molti che hanno condiviso le proprie storie. In questo modo, il post è andato ben oltre una persona che chiede di un’altra nel microcosmo di un bus della linea 207 diretto ad Acton. La discussione si è allargata, diventando molto più importante”. Come accaduto inizialmente, forse anche questa volta la ragazza farà discutere sui social; è stata infatti accusata da alcuni di essersi fatta pubblicità e sono stati avanzati dei dubbi sul fatto che non abbia ringraziato subito il suo salvatore e che sia rimasta scioccata per una semplice palpatina. Semplice palpatina?

L. B.