La statua della Madonna “lacrima”, ecco perché

La statua della Madonnina di Macerata Campania (Youtube)
La statua della Madonnina di Macerata Campania (Youtube)

Svelato il mistero della statua della Madonna posizionata nel cimitero di Macerata Campania, in provincia di Caserta, che secondo diversi fedeli nelle scorse settimane avrebbe sgorgato lacrime dagli occhi. Ad accorgersi della presunta lacrimazione era stato il custode del luogo di sepoltura, Giuseppe Ograzio; l’uomo, sbalordito, ha subito avvisato il parroco don Rosario Ventriglia, il quale ha messo in moto le necessarie verifiche, cercando di evitare clamori e chiamando in causa l’istituto di Medicina Legale dell’ospedale “Sant’Anna e San Sebastiano” di Caserta.

E’ stato lo stesso sacerdote, con un post su Facebook, a rendere noti i risultati delle analisi: “Il fenomeno sarebbe dovuto all’infiltrazione dell’acqua piovana nella struttura di vetroresina, vuota all’interno, poi fuoriuscita da un forellino creatosi all’altezza dell’occhio destro, nella stuccatura che fissa il cristallo”. Chiarito anche perché le mani della statua si sarebbero staccate: “Essendo state unite in un secondo tempo, con il calore del sole la resina potrebbe essersi deformata fino a provocarne il distacco”.

Il particolare delle mani era già avvenuto altrove, in ogni caso don Rosario ha voluto far presente che “attraverso questo ‘segno naturale’ abbiamo avvertito la vicinanza di Maria”.

GM