“Antonio era un buono, è stata Martina a plagiarlo”

Antonio Tagliata (Facebook)
Antonio Tagliata (Facebook)

Frequenta l’istituto tecnico Vanvitelli di Ancona, lo stesso di Martina Giacconi, la giovane 16enne che intervistata da ‘Repubblica’, ha scelto di prendere le difese di Antonio Tagliata, il ragazzo di 18 anni che ha ammesso di aver sparato prima alla madre della sua fidanzata, uccidendola sul colpo, e poi al padre, riducendolo in fin di vita. Secondo la sua amica, il giovane omicida “è sempre stato il tipo che si fa carico dei problemi degli altri, e fa di tutto finché non ti ha aiutato a risolverli. È una persona eccellente, lo è sempre stato e non trovo spiegazioni per quello che ha fatto”.

Quindi ha aggiunto: “Eravamo come fratello e sorella: era un ragazzo meraviglioso, purtroppo da quando si è messo con lei è cambiato. Ed è cambiata anche lei, in realtà”. La tesi che sia stata Martina Giacconi, arrestata anche lei nelle scorse ore, a plagiare il giovane era stata avallata anche dal padre di Antonio, Fabio Tagliata, nei giorni scorsi. La 16enne prosegue nella descrizione dell’amico: “Ha il suo carattere, certo, e a volte ha un po’ i modi del bulletto, è vero. Ma tutti i ragazzi della nostra età sono così, è un modo di atteggiarsi. Lui magari faceva un po’ il duro, ma poi ti abbracciava e ti sorrideva”.

Antonio e la ragazza che ha deciso di parlare e dire la sua sulla vicenda si conoscono da sempre: “Ci conoscevamo dai tempi delle medie, eravamo nella stessa scuola. Lui veniva a casa mia e io andavo a casa sua. Quando si è messo insieme a lei, però, si sono chiusi in un guscio. Antonio non mi parlava praticamente più: non parlava a nessuno, lei era gelosa. Era molto possessiva. Alla fine però avevamo ripreso, siamo troppo amici”. Martina Giacconi viene invece descritta come “una ragazza normale, ma non è un tipo espansivo: è un po’ chiusa. Aveva già avuto una storia con un mio amico, ma con Antonio era diverso: c’erano solo loro due, e chissà cos’è successo per spingerlo a tanto”, conclude la 16enne.

GM