Il mistero della foresta ‘curva’

gryfino
La foresta di Gryfino (dal web)

I ‘cerchi nel grano’ inglesi hanno un lontanissimo parente in Polonia. Nella foresta di Gryfino, su 30 ettari di terreno crescono 400 pini, tutti ‘sani’, i cui tronchi però sono piegati a forma di “C”, tutte orientate nello stesso verso. Gli alberi dovrebbero essere stati piantati negli anni ’30 e si ipotizza che abbiano iniziato a curvare intorno ai 7 anni di vita. Diverse le ipotesi per spiegare questo mistero: deformazione del terreno, ricerca della luce da parte della pianta e addirittura fluttuazioni della gravità (in Oregon esiste un luogo dove la gravità non è verticale e le grandi piante sviluppano curvate ad angolo). Tra le varie teorie, la meno fantasiosa ma sicuramente più aderente alla realtà è che i pini siano stati manipolati dalla gente del luogo per essere utilizzati come materiale da costruzione. Un’ultima storia riguarda invece i russi. Si racconta che, durante la seconda guerra mondiale, le truppe sovietiche, nel tentativo di forzare il fiume Oder per raggiungere Berlino, abbiano attraversato la foresta, schiacciando i pini, poi cresciuti in modo anomalo. ‘Fanta-botanica’anche questa ma è vero che, subito dopo la guerra, i russi furono molto impegnati a rimuovere le foreste naziste. Questa, però, è un’altra storia e non ha niente di fantastico.

L. B.