Crozza, duro attacco a Napolitano sui referendum

Maurizio Crozza (Getty Images)
Maurizio Crozza (Getty Images)

Il comico genovese Maurizio Crozza durante la puntata di ieri della sua trasmissione Crozza nel paese delle meraviglie ha fatto un lungo monologo dedicato al referendum sulle trivellazioni nel Mediterraneo che si terrà domenica prossima. Durante il suo pezzo l’attore famoso per le sue imitazioni ha fatto notare come sia in atto una sorta di boiccottaggio di questo appuntamento elettorale sia da parte dei politici sia da parte dei giornalisti. Per quanto riguarda quest’ultimi ha fatto notare che alcune trasmissioni di Sky e di Raitre hanno sostenuto che fossero interessate dal voto soltanto alcune regioni omettendo invece che si tratta di una consultazione nazionale. Virando poi sui politici Crozza ha ricordato l’invito a non andare a votare fatto qualche giorno fa dal premier Renzi e poi si è concentrato sullo stesso tipo di invito fatto dall’ex presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. Il comico ligure si è chiesto: “Perché ci si è messo anche Napolitano, il nostro Presidente emerito? E’ come se Ratzinger, il Papa emerito, invitasse a non andare a messa”.

F.B.