L’appello sui social: “Aiutiamo la mamma di Chiara Insidioso”

Danielle Conjarts e Chiara Insidioso Monda (foto dal web)
Danielle Conjarts e Chiara Insidioso Monda (foto dal web)

Danielle Conjarts, la mamma di Chiara Insidioso Monda, la giovane massacrata di botte dal fidanzato nel febbraio 2014 e uscita poi dal coma dopo quasi undici mesi, è rimasta senza lavoro e senza casa, così alcuni suoi amici, olandesi come lei, hanno lanciato una raccolta fondi sul portale gogetfunding.com, in cui sottolineano come la donna “in questo momento è costretta ad abitare in casa di amici, a quasi tre ore di viaggio con i mezzi pubblici dalla clinica specializzata in cui si trova la figlia. Danielle fa questo viaggio ogni giorno per visitare sua figlia, quasi 3 ore all’andata e altrettante al ritorno, perché ovviamente è molto importante sia per lei che per Chiara stare vicine”.

Prosegue l’appello: “Danielle deve risolvere e affrontare tutti i suoi problemi da sola, e deve sopravvivere con un’indennità di 300 euro al mese. Per questi motivi le servirebbe trovare con urgenza un lavoro part-time a Roma. Nel passato ha lavorato in diversi alberghi, e faceva servizio di dog-sitter, ma è disposta ad accettare qualsiasi offerta di lavoro”. Inoltre, Danielle Conjarts “è alla ricerca di un alloggio ad un prezzo accettabile a Roma Sud, preferibilmente accessibile con la sedia a rotelle, in modo che possa portare Chiara a casa di tanto in tanto”.

“Chiediamo di aiutarla a tutti coloro che vogliono dare un contributo” – si conclude l’appello, scritto anche in inglese e olandese – “Si può contribuire offrendo un lavoro, uno spazio abitativo o dando un piccolo contributo. Così potremo rendere la vita di Danielle un po’ più sopportabile. Grazie di cuore a tutti, a nome di Danielle”.

GM