Laser puntati contro gli aerei: è allarme

Laser contro gli aerei (websource)
Laser contro gli aerei (websource)

Più di 1500 aerei sono stati colpiti da laser nel Regno Unito lo scorso anno: si tratta di un “passatempo” che può creare dei rischi molto seri, come ha spiegato il ‘Daily Mail’, che rileva come i piloti potrebbero essere distratti da laser che li “accecano” improvvissamente nelle fasi di decollo e atterraggio. Al momento non è successo nulla di grave, anche se il professor John Marshall dell’Institute of Ophthalmology alla University College di Londra ha rivelato che si sta analizzando il caso di un pilota che potrebbe aver subito danni alla retina per colpa di questa pratica idiota. La legge negli Usa prevede pene durissime per chi viene sorpreso a manovrare coi laser – le cui vendite continuano ad aumentare – contro gli aerei, tant’è che si rischiano fino a venti anni di carcere e multe da 250mila dollari.

Di precedenti illustri ne esistono diversi: nel febbraio scorso l’aereo che trasportava Papa Francesco venne colpito dai laser mentre stava atterrando a Città del Messico; nello stesso periodo un volo Virgin diretto a New York è stato costretto a rientrare all’aeroporto di Londra Heathrow dopo che un raggio laser era stato puntato in direzione della cabina di pilotaggio. Qualche giorno fa, è stato denunciato che a Roma, sia a Ciampino che a Fiumicino, un gruppo di cittadini di etnia rom hanno preso questa abitudine, che forse per loro è un divertimento o un passatempo, di puntare i laser contro gli aerei in fase di atterraggio.

Le news di oggi in meno di 3 minuti

GM