Isabella Noventa: ecco dove sarebbe il suo corpo

Isabella Noventa (foto dal web)
Isabella Noventa (foto dal web)

Nuovi particolari emergono dalla vicenda di Isabella Noventa, la 55enne segretaria di Albignasego, scomparsa da Padova a metà gennaio, per il cui delitto sono indagati Freddy Sorgato, sua sorella Debora e Manuela Cacco, attuale fidanzata del ballerino, fermati e tratti in arresto con l’accusa di omicidio premeditato in concorso. La testimonianza di una donna, raccolta da una telefonata alla trasmissione “Quarto Grado”, ha sostenuto di aver “visto una chioma che galleggiava sulle acque del fiume Brenta”, all’altezza di Dolo.

In queste ore, si è appreso che il corpo della donna potrebbe essere stato buttato nelle acque del lago di Padova, quello che si è creato nel cantiere a Padova Est, sotto il cavalcavia Darwin, a pochissima distanza dalla casa dove vive Freddy Sorgato. Le rivelazioni sarebbero contenute nella lettera anonima recapitata all’avvocato Gian Mario Balduin, difensore della famiglia Noventa. Da giorni, si stanno effettuando sopralluoghi mirati e gli investigatori venerdì scorso avrebbero eseguito un accurato controllo in un deposito della Q8, che si trova non distante dal Relax, il locale da ballo frequentato da Sorgato e dalla tabaccaia di Camponagara, e dove i due peraltro si recarono anche la notte del 15 gennaio scorso.

Proprio il fatto che il lago si trova nei pressi della discoteca frequentata da Freddy Sorgato fa apparire credibile la lettera anonima. Intanto, qualche giorno fa, è stato annunciato che un incidente probatorio verrà effettuato verso il 15 di maggio per fortificare la deposizione di Manuela Cacco. Il testimone più importante dell’omicidio di Isabella Noventa verrà chiamato per depositare ancora la sua confessione davanti al pm Giorgio Falcone a Freddy (difeso da Massimo Malipero e Giuseppe Pavan) e Debora Sorgato (avvocato Roberto Morachiello).

 

Gm