Nessuna notizia da mesi, poi gli amici fanno una tragica scoperta

(Dimitra Louvrou/AFP/Getty Images)
(Dimitra Louvrou/AFP/Getty Images)

Dramma della solitudine a Govone, in provincia di Cuneo, dove l’altro giorno è stato rinvenuto privo di vita il 64enne Dante Tricherio, originario di Camo, sempre nel Cuneese. L’uomo, descritto come persona schiva e riservata, da quanto si apprende era morto da circa un anno e mezzo e nessuno tra i vicini si era mai accorto della sua assenza. Sembra che Dante Tricherio, oltre a non farsi vedere spesso in giro, da quando era in pensione trascorresse diversi mesi dell’anno in Brasile.

A notare che qualcosa non andava alcuni amici dell’uomo, il quale ha cinque fratelli e una sorella, che insospettiti dal fatto che non lo sentivano da mesi hanno inutilmente iniziato a cercarlo, finché non hanno deciso di forzare la porta di casa facendo la macabra scoperta. Così, hanno rinvenuto il cadavere di Dante Tricherio, seduto sulla poltrona, in avanzato stato di decomposizione. La salma è stata poi trasferita nella camera mortuaria del cimitero di Alba, in attesa dell’autopsia, disposta dalla Procura della Repubblica di Asti, che dovrà confermare se effettivamente a uccidere l’uomo sia stato un malore.

Leggi anche

Morta in casa da settimane, i cani si cibano del cadavere

Morta in casa da due anni nel quartiere dormitorio

Fulvio, triste e solo, trovato morto in casa dopo 10 mesi

Genova: morto da sette anni in casa, lo trova l’ufficiale giudiziario

Il tg del giorno in meno di tre minuti

 

GM