Padre uccide in modo orribile la figlia di 6 anni: quello che fa la madre è ignobile

(Websource)

Un padre ha massacrato di pugni e calci la figlia di 6 anni fino a fracassarle il cranio. L’orco risponde al nome di Ben Butler, 36enne inglese; la tragedia si è consumata a Londra nel 2013. Essendo l’uomo disoccupato, ai tempi si occupava della piccola Ellie nella loro casa di Sutton.

Non si sa cosa possa avere scatenato tanta ferocia: subito dopo l’efferato delitto l’uomo ha telefonato alla sua partner, Jennie, designer grafica, 36 anni, che è immediatamente corsa a casa dal lavoro. La donna invece di chiamare aiuto però avrebbe contribuito a nascondere la verità sul crimine commesso dal suo compagno cercando di far passare l’accaduto per un incidente, orchestrando una telefonata al 911.

La versione non ha convinto però la polizia che ha iniziato a tenere sott’occhio la coppia: sotto uno starto apparente di normalità si è scoperta a breve la vera natura dell’uomo: un padre violento ed un marito spregevole che sottomotteva la compagna ed umiliava sia la donna che la figlia.

Ben Butler era un uomo arrabbiato e violento. La miccia per lui era sempre accesa. Poteva perdere la pazienza per nulla. E’ stata proprio la sua ira a fargli commettere l’omicidio della figlia” ha detto il procuratore Edward Brown in tribunale. Il 36enne ora deve rispondere di omicidio. Lui e la sua partner sono inoltre imputati per crudeltà infantile.
LC