L’ex moglie di Schillaci: “Faccio saltare tutto in aria”

Rita Bonaccorso (screenshot video)
Rita Bonaccorso (screenshot video)

Ha dato in escandescenze ed è stata ricoverata in ospedale, a Palermo, Rita Bonaccorso, l’ex moglie del bomber della Juventus e della Nazionale negli anni Novanta Totò Schillaci, protagonista di un procedimento giudiziario che si trascina da un ventennio e per il quale proprio oggi dovrebbe lasciare la casa valutata due milioni e mezzo di euro, dove sono cresciuti i figli Mattia e Jessica. La donna aveva aperto il gas e minacciato di far esplodere la casa, definendosi vittima della giustizia.

Già lo scorso ottobre Rita Bonaccorso era salita sul tetto di casa, insieme ad altre tre persone, con una tanica di benzina, minacciando di darsi fuoco. L’ex lady Schillaci da quella casa non vuole andarsene e a ‘Domenica Live’ si è sfogata nei giorni scorsi: “Io la casa la butto giù, entro mezzanotte. Arriveranno altre due ruspe. Andrà giù. Io questa casa non la lascio. Non la lascerò mai. Dov’è la giustizia per me? Qui dentro non entra nessuno, farò di tutto per difendere il mio diritto e la casa è un diritto. Qui non c’è debito. La mia casa non l’avranno mai. Né io, né loro”.

La donna ha sottolineato: “I miei legali hanno scoperto che la casa è stata messa all’asta e la firma, con perizia calligrafica, è risultata falsa. Dov’è la giustizia per me?”. Rita Bonaccorso è stata condannata per pagare i creditori di una gioielliera fallita nel 1994, di cui l’ex signora Schillaci risulterebbe “socia apparente”.

GM