Angelo De Simone, parla la madre: ”Mio figlio non si è suicidato. Qualcuno…”

Angelo-De-Simone-300x225

La storia di Angelo De Simone, il 27enne trovato morto a Siracusa lo scorso 16 febbraio, continua ad essere poco chiara e ad avere contorni ancora cupi. E’ la madre del ragazzo oggi a tornare su questa tragedia: ”Mio figlio non sapeva neppure fare il nodo per allacciarsi le scarpe, figurarsi un cappio. Non si è potuto suicidare!”. Il tutto è stato ribadito con fermezza dai genitori del ragazzo mercoledì sera davanti alle telecamere della trasmissione tv “Chi l’ha visto?”.

Il 27enne era uscito di casa come ogni giorno, salutando la mamma e dicendole che si sarebbero visti più tardi, ma poco più tardi è stato trovato senza vita all’interno della stessa abitazione. “Mio figlio Angelo era un ragazzo allegro e solare. Aveva un bimbo piccolo che adorava e che il giorno successivo alla tragedia doveva andare a trovare. Sono sicura che qualcuno gli ha fatto del male”, ha detto la donna, Patrizia Ninelli.

Si era parlato di depressione per il ragazzo, dopo la fine della storia con la donna che l’ha reso padre, ma la mamma respinge questa situazione: ”Non è vero che mio figlio era depresso. Era un ragazzo pieno di vita e ci teneva al suo bambino. È vero che la storia d’amore con la mamma del suo bambino era finita, ma erano rimasti in rapporti buoni e civili”. Il padre ha inoltre aggiunto che il figlio aveva acquistato dei biglietti per una partita della sua squadra del cuore che si sarebbe dovuta giocare qualche giorno dopo della tragedia.

M.O.