La ragazzina si confida con i genitori “Ho un problema a scuola…”

Adolescente (Peter Macdiarmid/Getty Images)
Adolescente (Peter Macdiarmid/Getty Images)

Un bidello di 55 anni residente a Pistoia è stato arrestato e posto ai domiciliari, su disposizione del gip Buzzegoli. L’uomo era accusato di aver molestato un’adolescente che frequenta l’istituto in cui questi lavorava. Tutto nasce dalla segnalazione dei genitori della ragazzina, quindi indagando sul passato dell’uomo, la polizia, coordinata dal pm Claudio Curreli, ha rilevato altri comportamenti molesti verso diverse adolescenti e per tale ragione è scattato il provvedimento cautelare.

Nella serata di ieri, però, si è consumato il dramma per il bidello, che vive coi genitori. A un certo punto, infatti, intorno alle 20 di ieri sera, il 55enne si è sentito male e i genitori hanno allertato il 118. Così è intervenuta un’automedica, con il medico e i volontari che hanno tentato di rianimare l’uomo in tutti i modi, salvo poi dover constatarne il decesso, avvenuto poco dopo le 21. La Croce Verde si è occupata della rimozione del corpo, che si trova nelle camere mortuarie di Sant’Agostino. A uccidere il bidello, che probabilmente non ha retto la tensione causata dall’inchiesta e dall’arresto, sarebbe stato un infarto.

Il tg del giorno in meno di tre minuti

GM