Migliaia di euro sotto il materasso: ecco perché

(Websource)
(Websource)

Il marocchino Azair Noureddine, 34 anni, in Italia da pochi mesi e finora incensurato, nascondeva sotto il materasso la ragguardevole cifra di 2.700 euro in banconote da 50 e 100 euro. Peccato che durante una perquisizione dei carabinieri, i militari dell’arma abbiano trovato la somma e che la stessa fosse composta da soldi falsi. Il marocchino di fronte all’evidenza non ha potuto far altro che ammettere le proprie colpe, ma per il momento non è stato in grado di spiegare né la provenienze delle banconote false né se lui fosse consapevole che non si trattasse di soldi veri. Tra l’altro a quanto si apprende anche i militari dell’Arma hanno avuto difficoltà nel capire immediatamente se si trattasse di soldi veri o meno. Anche per questa straordinaria verosimiglianza bisognerà ora indagare per capire la provenienza del denaro con la netta impressione che questo ritrovamento sia solo una piccola parte di un giro ben più ampio. Nel frattempo l’uomo è stato arrestato per detenzione di banconote falsificate e dopo il processo per direttissima è stato condannato a 1 anno e 4 mesi con pena sospesa e 700 euro di multa da pagare prima di essere rimesso in libertà.

F.B.