Facebook in aiuto ai terremotati

ULTIMO AGGIORNAMENTO 8:51
Mark Zuckerberg(Web)
Mark Zuckerberg(Web)

E’ stata una giornata frenetica quella che ha vissuto  Mark Zuckerberg, fondatore di Facebook, in visita a Roma lundì. Infatti dopo essere stato ricevuto  da Papa Francesco,  si è diretto  dal Premier Matteo Renzi a Palazzo Chigi e in ultimo ha sostenuto una lezione all’Università Luiss. Ed è stato proprio durante la lezione che ha affermato di aver deciso, dopo il terremoto, di voler donare 500mila euro alla Croce Rossa. Queste le sue dichiarazioni: “Organizzazioni come la Croce Rossa stanno aiutando a coordinare i soccorsi. Facebook Italia donerà 500mila euro sotto forma di AD credits alla Croce Rossa che potranno essere utilizzate sulla piattaforma Facebook per promuovere le attività di cui c’è maggiore bisogno: raccolta fondi, ricerca di volontari, richiesta di donazione di sangue, mettersi in contatto con le persone che hanno bisogno di un posto in cui stare”.

Zuckerberg ha proseguito: “Quando ho saputo del terremoto sono stato molto triste, la prima reazione è stata chiedersi se c’era una qualsiasi cosa da fare per aiutare. Ci siamo chiesti cosa può fare Facebook e la cosa più importante è il nostro safety check, con il quale ogni volta che c’è un disastro si può dire ai propri amici che si sta bene”.  Il fondatore di Facebook ha concluso poi l’intervento dicendo di essere rimasto colpito da un ristorante che “ha postato nel suo profilo Facebook che per ogni piatto di amatriciana darà un euro per gli aiuti ai terremotati. Ha anche invitato gli altri ristoranti a fare lo stesso e ora oltre 700 ristoranti hanno aderito. E questo mostra le potenzialità del nostro strumento”.

Infine una nota sull’incontro con Renzi: “Abbiamo parlato di come la tecnologia possa aiutare a creare occupazione e crescita in Italia. Ho detto al premier che sono particolarmente entusiasta lavoro che si sta facendo in Europa sull’intelligenza artificiale.”

T.B.