In crisi dopo il terremoto: un giovane compie un gesto disperato

Adriano Pieretti (Facebook)
Adriano Pieretti (Facebook)

Due comunità in lutto per il tragico suicidio di Adriano Pieretti, edicolante 31enne residente a Camerino ma originario di Osimo. Il giovane si è tolto la vita nella notte, impiccandosi in casa, dove conviveva con la sua fidanzata. Sembra che la ragazza fosse andata a dormire dai genitori ieri notte, non sospettando nulla. Dopo il terremoto del 24 agosto, la vita dei due giovani era cambiata: le scuole chiuse per il sisma avevano provocato un mancato incasso all’edicola, mentre il negozio di estetista dove lavorava la fidanzata di Adriano Pieretti era di fatto inagibile.

Proprio nei giorni scorsi, il giovane si era sfogato su Facebook, lamentando il fatto che Camerino fosse stato escluso dal cratere sismico, dopo il ddl del governo Renzi: “Che dire… ho la ragazza che dal 24 agosto non lavora, per il negozio distrutto, con un mutuo dietro, e sti pagliacci ci hanno messo fuori… è proprio un’Italia di m…a”. Proprio sul social network in queste ore sono tanti i messaggi per Adriano Pieretti: “Sto cercando di trovare parole, di spiegarmi e dare un senso a tutto questo”, scrive un amico, mentre un altro se la prende con lo Stato che ha “preferito aiutare gli stranieri anziché pensare ai tuoi figli”.

Tra i commenti, c’è anche chi non conosceva il ragazzo ma oggi scrive: “E poi leggi un post su Facebook di un ragazzo che non conosci e ti trovi a leggere la sua storia..la sua bacheca..e ti si stringe il cuore..non è giusto tutto questo…e abbraccio virtualmente la famiglia che sicuramente sta vivendo un dramma troppo grande… riposa in pace ovunque tu sia…anima fragile”. L’eco della scomparsa del giovane è giunto anche nel Salento: da qui proveniva la madre, trasferitasi a Osimo, e qui Adriano Pieretti – che aveva molti parenti – passava le sue vacanze estive.

TUTTE LE NEWS DI OGGI – VIDEO

GM