Manda l’ultimo messaggio alla famiglia, poi avviene l’incredibile

(Websource/archivio)
(Websource/archivio)

Kevin Diepenbrock ha 41 anni e mentre era in viaggio, in moto, insieme ad un amico al confine tra Tennessee e North Carolina è stato vittima di un incidente spaventoso. Il mezzo che lo precedeva, infatti, guidato dal compagno,  ha frenato di botto, i due si sono quindi scontrati e sono stati catapultati in un burrone. L’amico, Philip Polito, 29 anni ha avuto la peggio ed è morto sul colpo.

A quel punto Kevin vistosi perso, sporco di sangue e fogliame ha deciso di filmarsi per lasciare un ultimo messaggio alla propria famiglia. Nella clip l’uomo afferma: “Ciao a tutti ho fatto una stupidaggine, è tutto quello che posso dire. Verso le 10.30 di questa mattina. Sono qui da quel momento, a 50 piedi giù nel burrone. Volevo solo dire che vi amo, ragazzi”. I video non terminano qui e continuano sino a notte. Il 41enne è rimasto per 27 ore nel burrone a urlare finché una coppia di passaggio non l’ha notato e ha chiamato i soccorsi. Un elicottero l’ha trasportato in ospedale dove gli sono state diagnosticate 12 costole rotte, la spina dorsale incrinata, due polmoni forati, graffi ed ematomi vai. Per recuperare il cadavere dell’amico, invece ci sono volute altre 6 ore. Kevin alla fine di questa tragica vicenda ha così dichiarato: “Non dimenticate mai di dire alle persone che le amate. Questo è tutto quello che potevo pensare quando ero lì. Non ho mai, mai detto basta”.

Antonio Russo