Tragica notte di Halloween per una ragazzina

Una donna ubriaca (Matt Cardy/Getty Images)
Ragazza ubriaca (Matt Cardy/Getty Images)

Una ragazzina di 12 anni è morta a causa di un coma etilico a Madrid dopo avere partecipato con diversi coetanei a un ‘botellon’, festa che solitamente si svolge nei parchi o per strada e in cui l’unico obiettivo condiviso è quello di bere alcol fino a non reggersi in piedi. L’ennesimo ‘botellon’, importato dagli studenti Erasmus anche in Italia, si stata svolgendo in occasione della festa di Halloween. La giovane è morta in un’ospedale della capitale spagnola, dove era stata trasportata dopo che avrebbe ingerito notevoli quantità di alcolici.

La ragazzina è stata trasportata nel nosocomio di Madrid priva di sensi. Un magistrato del tribunale di Plaza Castilla ha aperto una inchiesta sull’accaduto, secondo quanto riferisce Europa Press. In più occasioni, le forze dell’ordine sono intervenute per evitare il bivacco che comportano i ‘botellon’, ma evidentemente questo tipo di misure continuano a non avere effetto deterrente.

In Italia, quest’anno, sono stati almeno due gli episodi di cronaca direttamente ricollegabili ad Halloween: una piccola bimba è stata azzannata da un rottweiler dopo aver bussato alla porta per il famoso ‘dolcetto o scherzetto’. La piccola, aggredita non appena la porta gli si è aperta davanti, è stata poi salvata dal tempestivo intervento di un vicino di casa del palazzo, che poi si è scoperto essere il nonno della piccola. Nelle stesse ore, un bambino di 9 anni di origine senegalese, ma nato in Italia, è stato ritrovato poco distante da casa ospitato da una famiglia di connazionali, dopo essere scomparso la sera di Halloween.

TUTTE LE NEWS DI OGGI – VIDEO

GM