Assurdo cosa beve questa donna per combattere l’influenza – VIDEO

(Websource/thesun.co.uk)
(Websource/thesun.co.uk)

Con l’arrivo dei primi freddi, puntuali si presentano anche i famosi malanni di stagione. Dall’Inghilterra però giunge un curioso rimedio per prevenire l’influenza. Tracy Kiss, personal trainer di 29 anni, è solita mettere un bel cucchiaio dello sperma del suo migliore amico nel frullato che beve ogni mattina: “Mi sentivo come se le mie forze stessero progressivamente diminuendo. Ora sono piena di energia ed anche il mio umore è migliorato”, ha dichiarato a proposito della sua insolita colazione. “E’ molto buono, il sapore dipende da ciò che ha mangiato il mio migliore amico. Gli altri miei conoscenti pensano che io sia una tipa strana, ma non mi interessa”. Tracy, madre di due bambini, è vegana, e ha letteralmente costretto il suo amico trentunenne a donarle il proprio seme. L’uomo effettua la consegna tre volte a settimana: “So che è una persona dallo stile di vita sano. Non fuma, non beve e non fa uso di droghe, inoltre gli ho fatto fare tutti gli esami del caso per essere sicura che non abbia infezioni sessualmente trasmissibili. Quando gli ho parlato per la prima volta della mia idea, lui era preoccupato perché pensava volessi il suo sperma per una fecondazione assistita. Ma una volta che l’ho convinto del fatto che si tratta di un’idea per migliorare il mio stile di vita, mi rifornisce con regolarità!”. Tracy, che è anche una consulente nutrizionale qualificata, ha bevuto sperma per tutto il mese scorso e lo conserva in frigorifero, proprio accanto alla spesa della settimana. Il liquido seminale viene mischiato con frutta, semi e latte di cocco o di mandorla, ma pare non sia male anche da bere “in purezza”, stando a quanto racconta la donna: “Ogni fornitura ha un sapore diverso, a seconda di ciò che il mio amico ha mangiato. Se ha bevuto alcolici o ha ingoiato qualcosa dal sapore forte come gli asparagi, gli chiedo di specificarlo così evito di berlo senza mischiarlo con qualcos’altro. Altri alimenti come l’ananas e la menta piperita gli conferiscono un sapore migliore”. La ventinovenne ha anche caricato un video su YouTube in cui parla del suo inconsueto rimedio e spiega che sapore abbia agli altri utenti: “Guardiamo alla sua consistenza, discutiamo dei suoi benefici e mostro alla gente che io per mangiarlo uso un normale cucchiaino. Lo sperma è un prodotto fantastico e dovremmo smettere di essere ridicoli quando ne parliamo. Le sue proprietà benefiche sono state ampiamente studiate e sia gli uomini che le donne dovrebbero trarre vantaggio dal consumarlo, anche perché è prodotto dal nostro corpo e non contiene sostanze nocive”. Per due anni la donna ha utilizzato lo sperma come prodotto lenitivo per la pelle su consiglio della sua estetista. La pratica si è rivelata particolarmente efficace per combattere la rosacea di cui soffre, una condizione che causa rossore della pelle. Tre volte a settimana Tracy mischia lo sperma con albume d’uovo e lavanda prima di applicarlo sul viso e di lasciarlo agire per 15 minuti: “Ho sentito il bisogno di condividere queste informazioni. Alla gente suona strano, ma in un solo cucchiaino ci sono un sacco di benefici”. Nonostante sia single da tre anni, Tracy spera ancora di trovare l’amore, magari con qualcuno che condivida il suo stile di vita: “Voglio una relazione in cui il mio partner ogni giorno mi chieda se voglio una dose o due di sperma nel frullato!”. Come prevedibile però, non mancano le critiche al metodo elaborato da Tracy per vivere meglio. Diversi medici hanno dichiarato che non esiste alcuna prova scientifica riguardante i benefici che l’essere umano può trarre dal bere lo sperma, che anzi può essere veicolo di virus molto pericolosi come l’HIV e lo Zika. Stando a quanto riportano gli esperti inoltre, il liquido seminale non sarebbe neanche poi così nutriente come afferma la personal trainer inglese. Il parere dei medici è chiaro: per i vegani alla ricerca di proteine extra, molto meglio una manciata di noci.

S.L.

(Websource/thesun.co.uk)
(Websource/thesun.co.uk)

 

(Websource/thesun.co.uk)
(Websource/thesun.co.uk)

 

(Websource/thesun.co.uk)
(Websource/thesun.co.uk)

 

(Websource/thesun.co.uk)
(Websource/thesun.co.uk)