“Ecco in che condizioni avete abbandonato una vostra amica”

(foto dal web)
(foto dal web)

Un gruppo di volontari ha scritto una lettera aperta, pubblicata su Facebook, in cui si rivolgono agli amici di ‘Emily’, una donna lasciata abbandonata ubriaca su un marciapiede davanti a un locale. I volontari di strada, chiamati Cheltenham Guardians, hanno messo in evidenza che gli amici della donna hanno probabilmente trovato divertente quanto accaduto, mentre da ridere – viste anche le condizioni in cui è stata trovata la donna, che si era vomitata addosso – c’era davvero ben poco. I volontari hanno dunque chiamato l’ambulanza, giunta sul posto alle quattro del mattino.

I volontari hanno ricordato agli “amici” della donna che “da qualche parte lungo la strada avete perso un vostro amico, avete perso Emily”, una giovane che senza dubbio “aveva vissuto giorni migliori”. Spiegano quindi di averci tenuto che “lei tornasse coi suoi amici”. Secondo quanto ricostruito, dopo la segnalazione, i Cheltenham Guardians si sono diretti in un locale: “Abbiamo aspettato, e ancora non siete arrivati. Vi abbiamo contattato di nuovo perché eravamo preoccupati per il suo benessere. Era freddo, pioveva e stava male”. Le accuse dei volontari di strada agli amici della giovane donna sono davvero durissime. “Emily ci ha detto che lei si trovava a Montpellier, questo è tutto quello che ricordava. Era buio, pioveva forte”, prosegue il racconto-denuncia pubblicato sul più noto dei social network, poi i volontari spiegano di aver riaccompagnato la donna verso casa, provando ancora inutilmente a ricontattare i suoi amici.

La lettera ricorda che poi è giunta l’ambulanza e sottolineando: “Amici di Emily, abbiamo guardato una vostra amica per due ore. Ci siamo presi cura di lei incondizionatamente, mentre voi vi eravate dati alla fuga”. Quindi si ricorda che la chiamata d’emergenza all’ambulanza ha un costo per il servizio sanitario nazionale di trecento sterline. “Ottimo lavoro, ragazzi, potete essere veramente orgogliosi di voi stessi”, concludono i volontari.

GM