(Instagram)

(Instagram)

Se l’intento dello chef russo Takhir Kholikberdiev, 35 anni, era quello di far parlare di sé, ci è riusciuto benissimo. Il ristoratore, titolare del Krasnodar Bistro, dal nome della sua città d’origine, oltre che di un altro locale nelle vicinanze, ha infatti deciso di puntare su una nuova tendenza culinaria, il rat-burger. Lo chef, infatti, punta tutto sulla cucina a base di carne di roditore, nella fattispecie nutrie. Nascono così diversi piatti come burger di nutria, hotdog di nutria, ravioli di nutria e nutria avvolta in foglie di cavolo.

La scelta culinaria viene spiegata direttamente da Takhir Kholikberdiev in un’intervista a ‘The Guardian’: “E’ un animale molto pulito: non è solo un erbivoro, ma lava tutto il cibo che mangia prima di metterlo in bocca. Ed è anche ricco di omega-3. Lo raccomandano molti medici e dietologi”. Quindi ricorda come negli anni Novanta a causa della crisi vennero sostituire le pellicce di volpe o ermellino con la nutria, che veniva allevata per questo. “E’ il 2016 e puoi mangiare un burger di ratto solo a qualche centinaio di metri dal Cremlino”, recita la recensione del Krasnodar Bistro sul portale specializzato Afisha. Lo chef conclude: “Andate in uno dei mercati di Mosca, ora hanno iniziato a vendere carne di nutria, potrebbe non essere disponibile ogni giorno, ma se la ordinate ve la fanno avere entro una settimana”.

GM

https://www.youtube.com/watch?v=lW9XRSFst90