Anche i pompieri contro il referendum di Renzi – VIDEO

(ANDREAS SOLARO/AFP/Getty Images)
(ANDREAS SOLARO/AFP/Getty Images)

Tra le proteste e le prese di posizione più dure nei confronti del governo Renzi, in queste ultime settimane, c’è quella dei vigili del fuoco, scesi in piazza anche contro la ‘controriforma’ costituzionale. Uno di loro, nel suo intervento, ha sottolineato: “Abbiamo scioperato venerdì perché non è possibile, che continuiamo a prendere schiaffi dai tutti i governi degli ultimi vent’anni. Il servizio di soccorso è ormai precario e lo dimostra tutti i giorni: il governo non deve donare dei soldi ma proporre una stabilizzazione dei precari anziché prendere pacche sulle spalle dai cittadini”.

Alle tematiche del lavoro, i vigili del fuoco, appartenenti all’Usb, hanno voluto aggiungere appunto quelle della contrarietà alla politica del governo e il loro esponente ha ancora ricordato: “Il nostro lavoro è un lavoro sociale. Renzi si doveva assumere questa responsabilità, non ci deve abbracciare quando siamo sul campo in ginocchio per la fatica durante il terremoto lungo il suo percorso, Renzi doveva abbracciare i vigili del fuoco con il rinnovo di un contratto decente che valorizzi quella che è una struttura fondamentale dello Stato sociale”. L’intervento del vigile del fuoco – applaudito dai suoi colleghi – si è concluso con un ‘vaffa’ dedicato al Presidente del Consiglio.

GUARDA VIDEO

GM