(Archivio/Websource)

La sua bimba di un anno aveva il  reflusso gastrico. Così Hayley Waine ha comprato, sotto prescrizione del pediatra, delle medicine per curare la sua bambina.  Dopo aver accompagnato a dormire la piccola Darcie, al risveglio la bimba ha iniziato ad urlare, tirare pugni e calci, fino a svenire a terra esanime. Solo dopo aver portato la figlia in ospedale, come riportato dal Mirror, la donna ha potuto appurare la causa del suo malore. Il  farmaco che la bimba aveva assunto serviva per curare la schizofrenia e non il reflusso. Come se non bastasse inoltre si trattava anche di una medicina per adulti e non pediatrica. Colpevole di quanto accaduto sarebbe stato il farmacista che avrebbe confuso le due scatole di medicinali: l’involucro esterno infatti era quello giusto ma il contenuto non corrispondeva affatto all’etichetta. Per questo l’uomo ha scambiato le boccette del farmaco consegnando alla donna quella sbagliata. Fortunatamente ora la bambina sta bene e non avrà alcuna conseguenza per l’accaduto.
BC