“Non lasciamo soli i parenti del camionista eroe”

Lucasz Urban (foto dal web)

Dave Duncan, camionista di Otley, cittadina vicino a Leeds, ha lanciato sul web una raccolta fondi per la famiglia del ‘collega’ polacco Lucasz Urban, prima vittima dell’attentato al mercatino di Natale di Berlino. L’autotrasportatore ha aperto su Gofundme una raccolta online di fondi a sostegno dei parenti dell’uomo, che in base a quanto scrivono anche oggi i media tedeschi avrebbe in tutti i modi tentato di fermare il terrorista (o i terroristi) dagli intenti assassini.

“Non conoscevo Lucasz e nessuna somma di denaro lo riporterà in vita” – scrive Dave Duncan – “ma la storia della sua scomparsa prematura mi ha scioccato e non posso comprendere come si senta la sua famiglia in questo momento. Così da collega camionista ho deciso di coinvolgere gli autotrasportatori della Gran Bretagna e non solo per dare un piccolo aiuto”. Come si è potuto appurare, il camion ‘protagonista’ dell’attacco, che ha provocato dodici morti, è partito dall’Italia lo scorso 16 dicembre: il proprietario della ditta di trasporti Ariel, con sede a Gryfino nella Polonia nordoccidentale, regione di Stettino, ha rivelato infatti che il mezzo pesante era partito da Torino carico di elementi di acciaio da scaricare nella città tedesca. Tra le dodici vittime, c’è la 31enne di Sulmona, Fabrizia Di Lorenzo, come confermato poco fa dalla Farnesina.

TUTTE LE NEWS DI OGGI – VIDEO

GM