30enne stroncata da un male incurabile

Dramma a Civitanova Marche, comune italiano di circa 42 mila abitanti della provincia di Macerata. Selma Micucci, figlia di una impiegata comunale all’ufficio protocollo del comune, se n’è andata a soli 30 anni vittima di un male incurabile. Ieri intorno a mezzogiorno, all’ospedale di Civitanova dove era ricoverata, ha esalato l’ultimo respiro e se n’è andata. La malattia l’ha letteralmente ‘mangiata’ nel giro di pochi mesi e a nulla sono valse tutte le cure. Solo questa estate, infatti, aveva scoperto di avere una brutta malattia degenerativa, nel giro di poco tempo le sue condizioni si sono aggravate e purtroppo non ce l’ha fatta. La notizia è arrivata subito a Palazzo Sforza, dove lavora la mamma, Maria Stella Pistone, subito rincuorata dalle colleghe d’ufficio. Sotto choc sia tutti i dipendenti comunali che lavorano con lei e che conoscevano la storia, sia l’intera città di Civitanova, che piange una giovanissima ragazza. Il feretro sarà trasferito a San Benedetto per essere cremato, secondo le ultime volontà di Selma.

M.O.