Possiedi ancora le Lire? Potresti avere una miniera d’oro…

(Archivio/Websource)

Avete ancora in casa le banconote utilizzate nel nostro Paese fino a pochi anni fa? Allora probabilmente, visto il loro valore storico, potreste essere in possesso di una vera e propria miniera d’oro. Tali banconote sarebbero infatti molto rare, e proprio per questo, vengono acquistate a caro prezzo dai collezionisti. Non tutte però appartengono alla serie storica, solo alcune, stampate in edizione limitata, sono diventate per questa ragione da collezione. Ad esempio una serie limitata della vecchia banconota da 50.000 lire con la faccia di Bernini ritratta sulla filigrana può essere pagata anche migliaia di euro. Non da meno ciò che concerne le monete. Per quanto riguarda le 100 lire coniate nell’anno 1955 non sono particolarmente rare (la loro tiratura fu di circa 8,6 milioni), tuttavia gli esemplari appunto ‘in fior di conio’ possono veder schizzare il prezzo fino a 1.200 euro. Di monete da 50 lire che riportano la data del 1958 per esempio furono stampati e diffusi 825.000 esemplari, ma è davvero difficile la loro reperibilità. Per questo una 50 lire del 1958 può variare tangibilmente il proprio valore e passare dai 20 euro per un esemplare usurato ai 2.000 euro per quelle in perfetto stato di conservazione.
Tra le vecchie banconote da mille lire alcune serie specifiche hanno valore numismatico, altre no. Certamente se si possiedono in casa, potrebbe essere utile un controllo e una valutazione.
BC