(Giuseppe Bellini/Getty Images)

 

Una violenta scossa di terremoto, durata diversi secondi e sentita distintamente in tutto il centro Italia, è stata registrata alle 10:27 di stamattina. I primi rilievi spiegano che la magnitudo è stata 5.3 con epicentro a Montereale, nell’aquilano. La situazione è resa ancora più difficile dalle nevicate cadute abbondanti nella zona: “La situazione nelle aree colpite dal sisma diventa sempre più drammatica, neve sopra il metro e mezzo e da ieri sera in molti paesi è saltata la corrente elettrica”, questo l’allarme che viene lanciato via Facebook attraverso la pagina Terre in Moto, che sta monitorando costantemente la situazione delle zone terremotate in particolare nell’Alto Maceratese e che per la serata di oggi aveva indetto un’assemblea pubblica a Caldarola, uno dei centri più colpiti.

Immediato anche il tam-tam su Facebook: “Ci mancava solo il terremoto”, scrivono in tanti sui social network qualche istante dopo la forte scossa di stamattina. La scossa è stata avvertita in maniera molto nitida anche a Roma. La zona è stata fortemente colpita dai devastanti terremoti del 24 agosto prima, con epicentro nella zona di Amatrice, che ha provocato quasi 300 vittime, e di fine ottobre poi tra Norcia e l’Alto Maceratese.  L’incubo per quelle popolazioni sembra dunque davvero senza fine.

TUTTE LE NEWS DI OGGI – VIDEO

GM