Stamattina una scossa violentissima è stata registrata alle 11:15, di magnitudo 5.6, nel Centro Italia, dopo quella di magnitudo 5,3, secondo le stime dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (Ingv), registrata alle 10:25 tra L’Aquila e Rieti a una profondità di 10 km. Appena dieci minuti dopo, alle 11:26, una terza scossa di magnitudo 5.3. Si tratta della stessa faglia attivatasi il 24 agosto, con epicentro nella zona di Amatrice, che ha provocato quasi 300 vittime, e peraltro nella stessa zona c’erano state altre scosse nei giorni scorsi.

Le nuove scosse sono state sentite nel Lazio, in Abruzzo e nelle Marche ed è stata avvertita anche a Roma – dove sono in corso di evacuazione le stazioni della metropolitana – e a Firenze. Questo il tweet dell’Atac, che gestisce le linee metro a Roma: “METRO A e B: SERVIZIO SOSPESO E SOSTITUITO DA BUS, verifiche tecniche dopo sisma”. Intanto tutte le stazioni dell’A24 sono state chiuse per verificare la presenza di eventuali danni al manto stradale, come reso noto dalla società Strada dei parchi.  Da quel che si apprende, vi sarebbero nuovi piccoli crolli ad Amatrice.

Leggi il tweet

TUTTE LE NEWS DI OGGI – VIDEO

GM