Sta per salire sull’altare: “Mi sento male…” Poi il dramma

Don Fiorentino Tomasella (foto dal web)

E’ una comunità sconvolta quella di Vittorio Veneto, per l’improvviso decesso di don Fiorentino Tomasella, sacerdote diocesano nato nel 1929 a Colle Umberto e ancora attivo nonostante la sua salute fosse da un paio d’anni precaria. Il prete, infatti, è venuto a mancare ieri mattina, probabilmente a causa di un infarto, all’interno del Duomo dove dal 2004 prestava servizio come vicario parrocchiale. I primi a prestare soccorso all’anziano sacerdote sono stati il parroco e don Jean Arthur, preoccupati per il loro confratello.

Proprio il religioso congolese ha raccontato: “Una fedele gli ha tastato la vena del polso e ha capito che la situazione era grave”. In base alle testimonianze raccolte, si apprende che don Fiorentino Tomasella stava percorrendo con un badante i pochi metri che lo separavano dal sagrato. Improvvisamente si è sentito male e si è accasciato. Vani sono stati i tentativi di rianimarlo da parte dei presenti. Sul posto sono arrivati in tempi brevi l’ambulanza e l’automedica del Suem: per l’anziano sacerdote, però, non c’era più nulla da fare. Don Fiorentino Tomasella è stato dichiarato deceduto sul posto, successivamente è stato trasportato all’obitorio dell’ospedale.

TUTTE LE NEWS DI OGGI – VIDEO

GM