Suona il citofono: ”Chiara è morta” Il dramma di un padre

La tragedia che ha visto perdere la vita ad una ragazza di 27 anni a Sarmeola di Rubano, piccolo comune del Veneto, in un incidente, ha gettato nella disperazione i suoi familiari, in particolare il padre della giovane. Al quotidiano Il Gazzettino, Stefano Bonetto, ha raccontato il momento in cui ha saputo la tragica notizia: ”Alle 6.30 ero già in piedi, dovevo accompagnare la sorella di Chiara alla fermata dell’autobus per andare a scuola. Dopo mezz’ora qualcuno ha suonato al campanello di casa. Non aspettavamo nessuno a quell’ora del mattino, eravamo pronti per uscire”. Davanti al cancello di casa il papà si è trovato davanti due carabinieri, ed è lì che ha capito chw qualcosa fosse successo. Chiara, infatti, non era in casa, ma non aveva dormito da un’amica come spesso le capitava di fare, ma bensì, Chiara non c’era più, morta in quel bruttissimo incidente. ”Mi hanno detto che correva – racconta il papà – ma non aveva alcun motivo di farlo. Oggi (ieri, ndr) non doveva lavorare, era di riposo dal suo turno al McDonald’s di Rubano. Non mi posso dare pace…”.

M.O.

TUTTE LE NEWS DI OGGI – VIDEO