Giovane promessa della musica muore a 24 anni, addio a Chiara…

(Archivio/Websource)

Aveva appena ventiquattro anni, di San Donà di Piave (Venezia), Chiara Duse. Non ce l’ha fatta, stroncata da una malattia che ha vinto su di lei dopo una lunga lotta durata circa sei anni. Mercoledì sera, in ospedale, Chiara si è spenta circondata dalle persone che le volevano bene, i genitori Sonia e Massimo, il fratello Massimiliano e il fidanzato Valerio, che ora piangono la sua scomparsa. Nonostante la malattia, Chiara era una ragazza con un’incredibile voglia di vivere e, a detta di chi le era più vicino, sempre sorridente. “Chiara era altruista, aveva tanta voglia di vivere e non si è mai arresa di fronte a nulla: anche dopo l’amputazione del braccio la vedevi con il sorriso. Era una forza della natura, non la fermava nessuno: altri al suo posto si sarebbero spenti, ma non lei. E fino alla fine l’ho vista con il sorriso, gli occhi azzurri ancora scintillanti”, ha ricordato commosso il fidanzato. Chiara era una delle voci più promettenti del Veneto, la giovane era una promessa della musica. Il canto era la sua grande passione, portata avanti insieme agli studi in Commercio Estero. Musicalmania, un gruppo e associazione musicale sandonatese che ha specializzato il suo repertorio nell’esecuzione di canzoni tratte da commedie musical, l’ha ricordata così: “Chiara ha lasciato un segno straordinario nel nostro gruppo”. Giorgio Radaelli, storico componente dei Musicalmania ha dichiarato: “Quando è arrivata da noi, Chiara era già una brava cantante, con alle spalle una serie di concorsi, anche di una certa importanza. Venne da noi perché voleva imparare qualcosa sul musical. Nella nostra associazione si è trovata subito benissimo. Si è inserita in maniera dirompente e ha lasciato un segno straordinario nel nostro gruppo”. L’associazione ha dedicato alla giovane anche un commovente post sulla propria pagina Facebook.
BC