Paolini, che guaio! Il celebre disturbatore tv rischia grosso

Gabriele Paolini (Websource/archivio)

Gabriele Paolini, 42enne noto disturbatore televisivo, rischia sino a sei anni di carcere. E’ questa la condanna richiesta in giornata dal pubblico ministero Claudia Terracina ai giudici della Quinta sezione penale del Tribunale di Roma. L’accusa di è aver avuto rapporti sessuali nel 2013 con tre minorenni in cambio di denaro. I difensori di Paolini, Lorenzo La Marca e Massimiliano Kornmuller, hanno così commentato la richiesta del pm Terracina: “Il pubblico ministero non ha tenuto conto che i ragazzi hanno sempre escluso la sussistenza dell’articolo 600 ter, cioè non aver compiuto prostituzione minorile. Loro hanno sempre negato di essersi prostituiti”. Paolini fu arrestato nel novembre 2013 con l’accusa di induzione a sfruttamento della prostituzione minorile. Poco tempo dopo, il Tribunale del riesame accolse il ricorso della difesa e gli fece ottenere gli arresti domiciliari. Nell’ottobre 2014 fu rinviato a giudizio dal GUP e nel 2015 tornò in libertà con l’obbligo di firma 2 volte a settimana.

S.L.
TUTTE LE NEWS DI OGGI – VIDEO