Emanuele, 20 anni: in fin di vita dopo essere stato pestato a sangue

    Emanuele Morganti
    Emanuele Morganti (facebook)

    Emanuele Morganti ha solo 20 anni e sta combattendo tra la vita e la morte all’ospedale Umberto I di Roma dopo essere stato pestato a sangue l’altra notte all’esterno del locale Mirò di Alatri, in provincia di Frosinone. Secondo le prime informazioni il giovane residente a Tecchiena sarebbe stato colpito da un oggetto in ferro, forse un tubo. Apparso subito molto grave, è stato portato dapprima all’Ospedale S. Benedetto e poi trasferito immediatamente all’Umberto I. Qui i medici hanno eseguito una delicatissima operazione d’urgenza per fermare l’emorragia cerebrale provocata dai violenti colpi ricevuti alla testa. al giovane sono state riscontrate oltre all’emorragia numerose fratture craniche e cervicali. Oltre che con la spranga sarebbe stato colpito anche da violenti calci e pugni sempre indirizzati al volto e alla testa.

    In base alle prime ricostruzioni la rissa sarebbe nata da una discussione con un giovane straniero che dopo le parole sarebbe passato alle vie di fatto armato di spranga. Sulla vicenda indagano i carabinieri della locale compagnia, coordinati dal maggiore Antonio Contente. I militari stanno cercando di ricostruire quanto accaduto e risalire ai responsabili anche attraverso le numerose testimonianze di chi era presente durante il fattaccio. Nel frattempo in attesa di chiarimenti il locale è stato sottoposto a sequestro giudiziario.


    TUTTE LE NEWS DI OGGI – VIDEO

    F.B.