Briatore

(Screenshot video)

Flavio Briatore per l’ennesima volta al centro di furiose polemiche. Durante la trasmissione di Rai Tre ‘Cartabianca’ il noto imprenditore ha attaccato i giovani italiani che non prendono l’iniziativa di andarsene all’estero. Sostenendo tra le altre cose che non serve studiare all’Università per trovare un lavoro si è poi lasciato andare a delle considerazioni piuttosto gravi: “Quando sento che è così difficile esser lontano da casa per un ragazzo di 25 anni penso che sia incredibile. Negli Stati Uniti i ragazzi a 16-17 anni lasciano le famiglie e cercano di trovare una strada loro. Gli italiani che sono arrivati a New York per fare i camerieri e i baristi 8 anni fa in questo momento hanno 12 ristoranti. Ma cosa vuol dire il sacrificio di stare fuori casa? – ha quindi aggiunto l’imprenditore – Andare a mangiare tutte le domeniche gli spaghetti con la nonna? Non capisco: allontanarsi dalla mamma, cosa vuol dire? C’è gente che lavora 15-18 ore al giorno in città diverse, e si tratta di ragazzi italiani”.

Ma le frasi che fanno indignare dovevano ancora arrivare: “Se mi dite che 1.200-1.500 euro sono un traguardo – ha chiosato Briatore – non so come uno possa vivere con 1.300 euro al mese, onestamente”. Queste parole hanno scatenato tantissimi commenti inferociti nei suoi confronti, mentre altri hanno scelto la via dell’ironia. “#Briatore: “non so come si fa a vivere con 1500€ al mese”. Nemmeno io, purtroppo” ha twittato un utente. E poi ancora: “Briatore non sa come fa la gente a vivere con 1200/1500 euro. Se penso che c’è gente che vive con molto meno…”.

Non molto tempo fa Briatore finì nella bufera per aver detto che “i poveri non hanno mai creato lavoro” e poi litigò in diretta tv con la giornalista Luisella Costamagna che aveva osato mettere in dubbio la credibilità di Briatore.

F.B.