La prostituta “stakanovista” col bimbo in grembo: “Adesso mi piace ancora di più…”

(Websource / Sun)

Ha 30 anni, fa la prostituta, è fidanzata con un uomo di 70 anni ed è incinta. Ma la vera “notizia” è che ha deciso di continuare a lavorare fino a ridosso del parto. Perché “adesso mi piace ancora di più…”. E perché vuole difendere il diritto delle donne a scegliere se lavorare o meno durante la gravidanza. Tutto si può dire di Summer Sebastian, tranne che non sia una donna determinata.

La trentenne è una lavoratrice del sesso “regolare” presso il Moonlite Bunny Ranch, in Nevada, dove la prostituzione è legale. Ha scelto quel lavoro per pagarsi gli studi di specializzazione in patologia forense. E, pur non volendolo, è rimasta incinta del fidanzato, di 40 anni più grande di lei. “Non mi sono mai stata il tipo che si lascia intimidire da quello che pensano gli altri”, dice, spiegando che “non mi è mai passato per la mente di smettere di lavorare”. Anzi, adesso, con “gli ormoni in trambusto”, le riesce anche meglio… E sicuramente con la gravidanza il numero dei suoi fan è aumentato.

“So che andare con una ragazza incinta è un sogno proibito per molte persone, e spero di riuscire a soddisfarlo nei prossimi sei mesi!”, confessa Summer. Di più: “Aggiungere questa componente creativa nei rapporti con i clienti ha reso il sesso molto più eccitante e interessante! Non mi faccio davvero nessun problema!”. Quanto al nascituro, secondo lei non ne risentirà in alcun modo: “Fintanto che la gravidanza va avanti senza problemi, posso fare tutto il sesso che voglio! E in tutte le posizioni… basta che stia comoda!”. Auguri.

TUTTE LE NEWS DI OGGI – VIDEO

EDS