“Fortunato” surfista viene salvato dopo 32 ore in acqua

surfista viene salvato

Un surfista è scomparso sabato mattina mentre faceva surf in una spiaggia in Scozia. Matthew Bryce, 22 anni, è stato ritrovato 32 ore dopo aggrappato alla sua tavola da surf, dopo che aveva perso le speranze. Il fatto è avvenuto ad Argyll, in Scozia. La guardia costiera di Belfast ha dichiarato che il giovano è stato trovato a 13 miglia dalla riva alle 19.30 di lunedì. Era in acqua dalle 11.30 di sabato mattina circa ed è stato trovato da un elicottero della guardia costiera. Bryce, di Glasgow, era in ipotermia ed è stato portato d’urgenza all’ospedale di Belfast per essere visitato.

“E’ stato estremamente fortunato”, ha dichiarato Dawn Petrie, della guardia costiera, alla BBC. “Le speranze di trovare il surfista vivo stavano svanendo dopo tutte quelle ore passate in acqua e con l’arrivo della notte eravamo seriamente preoccupati”, afferma Petrie. “Ma la squadra sull’elicottero della guardia costiera erano sollevati quando hanno avvistato un uomo, ancora con la sua tavola da surf, a 13 miglia dalla riva”. Il ragazzo indossava una spessa muta in neoprene che lo ha aiutato a sopravvivere così a lungo in acqua. “Adesso è in ipotermia ma è cosciente”, rassicura il portavoce della guardia costiera. E aggiunge: “Ha fatto bene a rimanere con la sua tavola da surf, questo lo ha sicuramente aiutato a sopravvivere”. E’ stata perlustrata una vasta area vicino alla spiaggia appena è stato lanciato l’allarme riguardante la sparizione del ragazzo. Il commissario Paul Robertson ha affermato: “E’ stato un grande lavoro di squadra e vorrei ringraziare chiunque abbia offerto aiuto in questa impresa”.

Lavinia C.

Tutte le News di Oggi – VIDEO