Malore alla guida, l’auto si schianta contro l’albero

Rolando Ceschini
Rolando Ceschini (Websource)

Rolando Ceschini,  60 anni di Corridonia (Macerata), conosciuto da tutti in zona per il suo lavoro come portiere all’ospedale di Civitanova è morto l’altra mattina mentre si trovava al volante della sua auto. L’uomo, in base alle prime ricostruzioni, ha avuto un malore mentre guidava nel territorio di Porto Sant’Elpidio. La sua Volkswagen Polo, totalmente fuori controllo, è poi finita rovinosamente contro un albero all’altezza di Via Milano, a qualche decina di metri dal ponte per Lido Tre Archi. Alcuni testimoni affermano di averlo visto mentre si accasciava sul volante colto improvvisamente dal malore.

Sul posto sono intervenuti i sanitari della Croce verde e la polizia stradale di Fermo. L’uomo è apparso immediatamente in gravi condizioni e per questo è stata subito allertata l’eliambulanza che si è alzata in volo da Ancona. Nel frattempo gli operatori sanitari hanno cercato di rianimare il 60enne, ma nonostante i loro disperati tentativi per lui non c’è stato nulla da fare. A quanto si apprende l’uomo sarebbe morto per via del malore e non per lo schianto contro l’albero. Rolando Ceschini viene ricordato da tutti come una persona «buona e riservata». Il 60enne lascia un figlio, la madre, due sorelle e un fratello.

“Era qui da 10 anni – dice Massimo Palazzo, il direttore dell’ospedale presso il quale l’uomo lavorava –, una persona sempre disponibile, umile, poteva sembrare a volte un po’ burbero, ma non era mai polemico, sempre collaborativo. Ieri quando abbiamo saputo la notizia ce ne siamo profondamente rammaricati, professionalmente lo conoscevo da tanti anni, la sua assenza si sentirà molto in ospedale”. “Ho appreso la notizia questa mattina, mi spiace tanto – afferma il sindaco di Corridonia, Nelia Calvigioni –. Lo conoscevo anche perché anni fa ero stata io a sposarlo in Comune”.

TUTTE LE NEWS DI OGGI

F.B.