(Websource / metro.co.uk)

Andy Hughes, 55enne di Stratford (Inghilterra) è stato suo malgrado protagonista di una storia curiosa. L’uomo, dipendente della catena di supermercati ‘Tesco’, soffriva da diverso tempo di gravi problemi respiratori e, qualche giorno fa, una crisi improvvisa si è rivelata per lui fatale. Una volta constatato il suo decesso, i colleghi hanno subito tentato di contattare la sua famiglia ma senza successo. Increduli, sono arrivati addirittura a fare una colletta per pagare un esperto che scavasse a fondo nella vita di Andy e trovasse almeno un parente a cui comunicare la notizia. Ma dopo l’ennesimo buco nell’acqua, i colleghi hanno realizzato che il 55enne era completamente solo al mondo. Nessun parente e nessun amico, una situazione che ha spinto i suoi compagni di lavoro a prendere l’iniziativa e ad organizzare loro stessi le esequie: dopo aver fatto cremare il corpo dell’uomo, hanno deciso di spargere le sue ceneri nel parcheggio del supermercato dove aveva lavorato per anni, facendo fare anche una piccola lapide per onorare la sua memoria, come ha spiegato un portavoce del gruppo: “Andy era un lavoratore modello, una figura chiave nella nostra azienda. Aveva un cuore d’oro e non potevamo lasciare che venisse dimenticato”

S.L.

TUTTE LE NEWS DI OGGI