Lo schianto è tremendo: 22enne muore dopo una settimana di agonia

Ha lottato per una settimana in un letto d’ospedale, a Padova, Stefano Marcello che una settimana fa era rimasto coinvolto in un incidente, a Melara. Il ragazzo, un 22enne di Lendinara, in provincia di Rovigo, è stato in bilico tra la vita e la morte, ma poi nelle scorse ore è arrivata la tragica conferma del suo decesso. Il drammatico schianto si è consumato all’alba di una settimana fa: erano infatti circa le cinque del mattino, quando il 22enne, che si trovava a bordo della sua autovettura, una Volkswagen Polo, stava percorrendo la strada provinciale 19 e probabilmente a causa dell’asfalto reso scivoloso dalla pioggia, ha perso il controllo della macchina, che è uscita di strada, quindi si è andata a schiantare contro il muretto di recinzione di un’abitazione.

Sul posto erano intervenuti i vigili del fuoco di Este, che hanno dovuto ricorrere all’ausilio di cesoie, divaricatori e martinetti idraulici per liberare Stefano Marcello, rimasto incastrato tra le lamiere del mezzo, a causa del violento urto. Peraltro, la vettura, dopo essersi schiantata, è finita rovesciata su un fianco. Sono stati minuti di grande tensione, poi Stefano Marcello è stato liberato dalle lamiere e preso in cura dal personale del Suem 118. Un’ambulanza lo ha portato in ospedale, dove è giunto in codice rosso al pronto soccorso e dove fino all’ultimo i medici hanno tentato di salvargli la vita. Nelle scorse ore, però, è purtroppo giunta la notizia che il 22enne non ce l’aveva fatta ed era deceduto.

Incessante, su Facebook, l’omaggio al giovane: “Hai lottato fino che hai potuto ma il tuo cuore non c’è l’ha fatta. Ti ricordo da bimbo e da ragazzo e sarai sempre nei cuori. Ora farai un viaggio dove ti troverai bene con tutti gli angeli perché ora tu sei un angelo”, ha scritto una sua conoscente, condividendo uno dei selfie che Stefano Marcello aveva postato di recente sulla sua pagina social.

GUARDA FOTO

TUTTE LE NEWS DI OGGI

GM