Manchester: tra le vittime Saffie, aveva solo 8 anni

Saffie Rose Roussos, 8 anni (Twitter)

Adesso è il momento della paura e del cordoglio. Ma è anche il tristissimo momento della conta delle vittime e dell’identificazione di chi, quasi tutti giovanissimi, ha perso la vita nel terribile attentato kamikaze di Manchester avvenuto durante il concerto della teen idol Ariana Grande. La prima vittima identificata è stata la 16enne Georgina Callander, una adolescente che pochi minuti prima della strage postava tutta la sua gioia su Twitter. La seconda vittima di cui si ha notizia è con ogni probabilità la più piccola tra coloro che hanno perso la vita. Si chiama Saffie Rose Roussos ed aveva solo 8 anni. La conferma della sua morte è arrivata poco fa, dopo che per tutta la mattina si erano susseguiti i disperati appelli della famiglia che la cercava ovunque dopo aver saputo che era finita nella lista dei dispersi. La speranza di ritrovarla magari solo ferita ma ancora viva è svanita proprio ora lasciando spazio allo sgomento e al dramma.

“Le famiglie e gli amici – avevano scritto i media britannici – di 14 persone hanno confermato che sono ancora alla ricerca dei loro cari. Tra i dispersi c’è anche una bambina di otto anni, Saffie, la più giovane di cui al momento non si hanno ancora notizie. La piccola era andata al concerto con la sorella più grande”.

F.B.