“Pensavo di essere incinta”: ma dalla pancia esce qualcosa di mostruoso

(Websource / DailyMail)

La sua pancia era diventata enorme, degna di una donna al nono mese di gravidanza. Ma Keahnee Tioke, 24enne di Opotiki, in Nuova Zelanda, non era in dolce attesa. Quel che si nascondeva nel suo addome era ben altro. La giovane ha raccontato ai medici il suo calvario, che si protraeva da due anni, prima di scoprire che il “gonfiore” era dovuto a una cisti enorme che continuava a crescere nel suo corpo causandole una lunga serie di problemi.

“Ogni volta che avevo le mestruazioni avvertivo dolori fortissimi”, ha raccontato Keahnee al Daily Mail. I crampi erano così acuti che spesso le rendevano impossibile muoversi. Dopo un’ecografia, come accennato, la giovane ha scoperto di avere una cisti grande come una pallina da golf in una delle sue ovaie. Cisti che è stata prontamente rimossa con l’aspirazione. Keahnee credeva così di aver risolto ogni problema, ma dopo alcuni mesi il dolore è tornato a farsi sentire. Tutti i medici interpellati le hanno detto che si trattava di un effetto post intervento e che era tutto normale, anche quando il suo addome ha iniziato nuovamente a gonfiarsi.

In un primo momento è stato ipotizzato che la ragazza avesse il lupus, poi che era incinta. Solo dopo svariati mesi di continui dolori Keahnee è stata sottoposta a una risonanza che ha evidenziato la gigante massa nel suo ventre. La cisti aveva un diametro di 30 centimetri e pesava quasi 5 kg: “Ho pensato di aver messo al mondo un alieno”, ha confessato la donna dopo l’intervento. I medici le hanno detto che se avesse aspettato altre due settimane sarebbe morta, ma fortunatamente è andato tutto per il verso giusto. La cisti è stata definitivamente rimossa, e Keahnee potrà comunque diventare mamma. Ma dovrà farlo entro cinque anni, trascorsi i quali anche l’ovaia residua le verrò asportata.

TUTTE LE NEWS DI OGGI

EDS