Allattamento, una mamma condivide i suoi pensieri intimi

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:33

Allattamento

Allattare non è sempre magico come ci fanno credere le neo mamme di Instagram. Fortunatamente, alcune mamme condividono la realtà dell’allattamento, inclusi i dolori, le difficoltà, e le parti meno adorabili. Questa settimana Emily Holdaway, mamma e autrice del blog Raising Ziggy, si è aperta su quanto sia deprimente l’allattamento quando non riesce più a consolare tuo figlio. “Questo è il ritratto dell’infelicità”, ha scritto Emily su Facebook, sopra la foto di lei e il figlio Ziggy nella doccia. “Quando allattare non funziona più come un tempo, e tu non sai come affrontare il dolore. La notte scorsa mi sono sentita completamente inutile”, queste le parole della mamma-blogger. “Ziggy stava male. Il suo sedere era rosso, le sue guance erano calde. Piangeva e piangeva. Gli ho offerto un pò di latte dal mio seno ma lui, con gli occhi pieni di lacrime, ha scosso la testa e ha continuato a piangere”. La mamma non riusciva a calmare Ziggy, 20 mesi, neanche entrare insieme in doccia così da avere un contatto umano completo ha funzionato.

“Mentre lui era seduto li con me, triste e dolorante, io ho pianto”, ha scritto Emily. “Mi sentivo così impotente. Sono sempre riuscita a calmare Ziggy e la scorsa notte non ce l’ho fatta. Dal momento in cui è nato, allattare è stato più di una semplice risorsa di cibo. Era ciò di cui aveva bisogno quando era triste, quando provava dolore o quando era stanco. Non c’era nulla che il seno non potesse risolvere”. Emily ha poi spiegato che non avrebbe mai potuto pensare che il figlio sarebbe stato pronto a smettere di essere allattato così presto. Non appena è rimasta incinta del secondo figlio, il bisogno del seno da parte di Ziggy si è ridotto notevolmente in poche settimane. Ha smesso di chiedere il seno durante il giorno o se si faceva male. Non sentendo più di essere importante per il figlio, Emily si è sentita inutile. “Se gli offro il latte lui scuote la testa, poi scende dalle mie gambe e va via. Non pensavo avrei potuto provare queste emozioni, ma è così. Mi sento respinta e inutile. Prima ero il suo mondo e adesso il suo mondo si sta ampliando”.

Emily vuole mostrare alle altre mamme che non sono sole, che non tutti hanno una magnifica esperienza con l’allattamento, dalle difficoltà iniziali a causa dei dolori al seno al momento in cui non serve più allattare e ci si sente respinte. “Io ero in agonia quando Ziggy era appena nato. Ogni poppata era imbarazzante e provavo dei dolori lancinanti a causa della mastite”. Alle mamme che hanno difficoltà con l’allattamento Emily vuole dire che non sono sole, di chiedere aiuto. “Se siete sui social media, trovate un gruppo di supporto, oppure contattate un centro La Leche, sapranno come aiutarvi”.

Lavinia C.

Tutte le News di Oggi – VIDEO