(Websource/dailymail)

Un agricoltore brasiliano di 46 anni è morto dopo essere stato morso da un vampiro. Niente paura: Edivalson Francisco Souza, residente a Paramirim ,nello stato di Bahia, non è stato ucciso da un novello conte Dracula, ma bensì da un pipistrello. L’uomo, che lavorava in un’azienda agricola, stava mungendo una mucca quando un pipistrello gli ha morso il piede. Altre 40 persone sono state sottoposte ad un trattamento anti-rabbia dopo essere state morse, ma Edivalson non è stato visitato in tempo ed è morto a causa della “rabbia umana”, primo caso dal 2004. Nell’ultimo periodo in quella zona si è verificata una vera e propria invasione di “vampiri”, colpa dell’espansione umana. Questi pipistrelli infatti sono soliti nutrirsi di sangue di uccelli, ma più l’uomo si avvicina alle zone da loro popolate, più aumenta il numero di attacchi. Il pipistrello vampiro agisce di notte e, grazie ad una sostanza presente nella sua saliva, riesce a mordere senza che la vittima se ne accorga o provi alcun dolore. Sono tanti i racconti di persone morse e risvegliatesi in letti insanguinati, come ha raccontato un uomo che vive nel centro storico di Paramirim: “Quando mi sono svegliato la mattina, ho trovato che il letto bagnato. Pioveva durante la notte e pensavo che fosse l’acqua fosse caduta. Ma era il mio sangue. È stato scioccante. Sono stato morsicato tre volte, due volte sulle dita dei piedi e una volta sul mio tallone, in due notti successive verso la metà di maggio”.

S.L.

TUTTE LE NEWS DI OGGI