Gli avvocati di Freddy Sorgato: “Va assolto, gioco erotico finito male”

Freddy Sorgato (Facebook)

Va avanti il processo per l’omicidio di Isabella Noventa, la 55enne segretaria di Albignasego, sparita nel nulla a gennaio 2016 e mai ritrovata. Per il suo delitto, sono stati tratti in arresto Freddy Sorgato, sua sorella Debora e Manuela Cacco, attuale fidanzata del ballerino, fermati con l’accusa di omicidio premeditato in concorso. Oggi in udienza è stata la volta degli avvocati del ballerino e autotrasportatore, Massimo Malipiero e Giuseppe Pavan, i quali hanno chiesto l’assoluzione del loro assistito. Gli avvocati ritengono che il loro assistito non abbia commesso il fatto e parlano di prove incerte, sottolineando come in ogni caso si tratterebbe di omicidio colposo, senza alcuna premeditazione.

Insomma, secondo i legali di Freddy Sorgato, il loro assistito non avrebbe avuto alcun motivo per uccidere Isabella Noventa, con la quale aveva avuto un turbolento trascorso amoroso, sostenendo che la donna sarebbe stata vittima di un gioco erotico finito male. Anche i legali delle altre due imputate hanno chiesto l’assoluzione delle loro assistite. In particolare, l’avvocato di Manuela Cacco, Alessandro Menegazzo, ha provato a discolpare la sua assistita, sostenendo che questa sarebbe una vittima nelle mani dei Sorgato. Questi approfittavano del suo carattere docile per manipolarla e farle fare tutto ciò che volevano, e lei non osava opporsi o chiedere il motivo di tali richieste. Menegazzo ha aggiunto che la sua assistita non sapeva nulla la notte dell’omicidio e che Manuela non è a conoscenza dell’ubicazione del corpo di Isabella Noventa. Inoltre, la tabaccaia sarebbe stata oggetto di minacce da parte di Debora Sorgato.

TUTTE LE NEWS DI OGGI

GM