Ferito nell’incidente: sedicenne muore dopo giorni di agonia

Antonio Ferrara col padre (foto dal web)

Antonio Ferrara, il giovane manduriano ancora sedicenne, che era rimasto ferito nell’incidente stradale avvenuto nella notte tra sabato e domenica scorsa sulla strada che da Francavilla Fontana porta a San Vito dei Normanni, nel brindisino, è deceduto nelle scorse ore. L’adolescente era stato ricoverato in prognosi riservata all’ospedale Perrino di Brindisi, ma nelle scorse ore – a causa di un trauma polmonare – non ce l’ha fatta. Tutti i tentativi di salvargli la vita si sono infatti rivelati inutili, così come l’appello di suo padre Vito Ferrara, amato e stimato ex calciatore professionista, che su Facebook aveva chiesto di pregare per il figlio.

Inutile anche l’appello a donare il sangue necessario a compensare le emorragie interne che hanno strappato la vita ad Antonio Ferrara. Il genitore, infine, ricevuta la notizia del decesso si è detto sconvolto e le sue parole sui social sono state strazianti: “Da oggi la più bella stella del firmamento brillerà di luce propria, senza di te non ha più senso vivere ti prometto di raggiungerti subito luce dei miei occhi sangue del mio sangue vita mia ciao per ora Antonio mio”. Alla notizia della morte del ragazzo,  promettente calciatore che militava nel Francavilla, l’intera comunità manduriana si è stretta attorno alla famiglia, nel dolore e nella preghiera. Antonio Ferrara avrebbe compiuto 17 anni domani.

TUTTE LE NEWS DI OGGI

GM