Briatore col jet privato per comprare le ciliegie

Briatore sul suo jet (Websource)

Fa ancora discutere Flavio Briatore. Ieri l’imprenditore originario di Cuneo è atterrato col suo jet privato all’aeroporto di Bolzano. Obiettivo: le ciliegie. Si l’ex manager di Formula Uno si è infatti diretto a Merano per acquistare il prezioso frutto e dopo l’acquisto, passate soltanto poche ore, è rientrato a Nizza sempre col suo velivolo privato. Non sono ovviamente mancati a testimonianza di questo viaggio selfie scattati a bordo dell’aereo  e poi postati sui social. Briatore sorride e annuncia il suo ritorno verso Nizza. Prima della partenza un’altra foto, messa sul suo profilo Instagram, lo ritraeva a bordo del suo jet privato, con i piedi appoggiati sul sedile di fronte, in posizione di totale relax.

Solo pochi giorni fa Briatore era stato protagonista dell’ennesima polemica col vicino di bagno a Forte dei Marmi. Roberto Santini, 54enne proprietario del Bagno Piero a Forte dei Marmi, lo storico stabilimento ereditato dalla famiglia da sempre frequentato dalle famiglie Agnelli e Moratti per esempio ha coniato il termine “briatorismo” in riferimento anche e soprattutto al Twiga, il locale di Marina di Pietrasanta che fa concorrenza diretta al Bagno Piero e che Briatore avrebbe voluto aprire anche a Otranto. «Qui ci sono le mie radici, non aprirò mai un Bagno Piero in Puglia», ha detto tra le altre cose l’imprenditore che ama definirsi bagnino. Briatore ha risposto così: “”Ogni anno il proprietario del bagno parla di briatorismo e tante cazzate..nella sua vita ha ereditato il bagno dal papà e mi pare viste le foto sia rimasto come trenta anni fa. Fa i nomi dei suoi clienti senza rispettare la loro privacy, pare a sentire lui che abbia inventato la sabbia. Fa interviste in cui si auto celebra come grande imprenditore del turismo (una spiaggia ereditata) e parla del twiga Otranto senza nessuna conoscenza dei fatti. Questo signore è il classico invidioso rancoroso..dovrebbe smetterla di parlare di gente che non conosce. Caro bagnino l’invidia è una brutta malattia lei è stato fortunato ad avere un padre imprenditore, si rilassi e pensi che senza il papà lei sarebbe stato un bagnino (forse) senza possedere il bagno”.

F.B.