Nuovo lutto nella moda italiana: morta Carla Fendi

Carla Fendi (FILIPPO MONTEFORTE/AFP/Getty Images)

Ancora un lutto nell’alta moda italiana: dopo il decesso di Laura Biagiotti, infatti, si è spenta a Roma Carla Fendi. La stilista, quarta di cinque sorelle, aveva 80 anni ed era malata da tempo. Oltre alla Biagiotti, negli anni l’alta moda italiana aveva perso Krizia e, più indietro nel tempo, Micol Fontana. Grazie al marchio Fendi, la stilista era riuscita a conquistare il mercato straniero, sbarcando in particolar modo negli Usa. Presidente onorario del Gruppo Fendi, insieme al marito Candido si appassionò all’arte e alla musica, creando dieci anni fala Fondazione Carla Fendi e divenendo una sorta di mecenate delle varie arti.

Parlando del suo compagno di vita, Candido Speroni, morto nel 2013 a 83 anni, ex farmacista nato in Toscana, che aveva abbandonato la sua carriera sposando la “sua Carla”, la Fendi sottolineava: “Mio marito mi ha spinto a diventare una mecenate”. Nel 2010 Carla Fendi e il marito avevano festeggiato le nozze d’oro con l’orchestra di Renzo Arbore e 400 ospiti. Delle sorelle Paola, Anna, Franca e Alda, Carla Fendi ripeteva: “Siamo come le cinque dita di una mano, diceva sempre nostra madre, ognuna ha la sua funzione”.

Qualche anno fa, Carla Fendi aveva rilasciato un’intervista per spiegare: “Credo molto all’importanza e al valore della bellezza come cultura e formazione. Nella mia esperienza di vita e di lavoro mi sono nutrita di bellezze estetiche, come costume ed evoluzione del sociale. Poi, questo rispetto per il bello l’ho dedicato alle bellezze artistiche che ci circondano: il bello come cultura e la cultura come linfa vitale. E come felicità, perché solleva lo spirito, è ossigeno in un mondo che ci travolge quotidianamente. Questo è il mio credo, e in questo metto tutte le mie energie”.

TUTTE LE NEWS DI OGGI