(Websource)

Ancora fiamme. Ancora un incendio in Portogallo. Nel pieno dei tre giorni di lutto nazionale proclamati dal governo per le 64 vittime del disastro di Pedrogao Grande scatta un nuovo e preoccupante allarme. Infatti pochi minuti fa, proprio mentre i pompieri stanno ancora combattendo strenuamente contro le fiamme nella zona della strage e speravano di tenerle finalmente sotto controllo entro poche ore, un altro grande incendio ritenuto ‘preoccupante’ dalla protezione civile è divampato a Gois, a circa 20 km da Petroga.

E così adesso l’emergenza, già enorme, raddoppia. Oltre 1.200 pompieri e nove mezzi aerei sono attualmente impegnati sul fronte del Pedrogao, nel Portogallo centrale. E ora altri 800 con l’ausilio di quattro Canadair combattono l’incendio di Gois, che il comandante della protezione civile, Vitor Vaz Ointo, ha definito “molto veloce e esplosivo”. Le condizioni meteorologiche non aiutano. Infatti ci sono forti venti e temperature oltre i 40 gradi, le caratteristiche ideali affinché il fuoco possa propagarsi.

TUTTE LE NEWS DI OGGI – VIDEO

F.B.