Salvini sui romeni: “Via questi delinquenti”

(ritaglio video)

Mentre c’è attesa per il responso dei ballottaggi delle elezioni amministrative, Matteo Salvini ha pubblicato un video di una violenta rissa avvenuta a Verona. Anche nella città scaligera domani si vota e i cittadini sono chiamati a scegliere il sindaco tra l’avvocato Federico Sboarina, appoggiato da Lega Nord, Forza Italia, Fratelli d’Italia, da liste minori e da una civica capace di raccogliere il 13% dei consensi, e Patrizia Bisinella, compagna di Flavio Tosi, appoggiata da una lista personale dell’ex sindaco e altre civiche. Al primo turno, il candidato del centrodestra ha raccolto il 29% dei consensi, distanziando la candidata tosiana di quasi sei punti percentuali.

Determinante sarà dunque domani il voto degli elettori che al primo turno hanno votato per i candidati rimasti esclusi, prima fra tutti Orietta Salemi, già consigliere regionale dem, che è giunta terza per un migliaio di voti. Salvini ha deciso di appoggiare Sboarina e di tirargli la volata con il video di una rissa tra cittadini romeni, molto violenta, che sarebbe avvenuta lo scorso 15 giugno. Il leader del Carroccio scrive a commento del video, che definisce “pazzesco”: “L’avete visto in qualche telegiornale??? Già, parlano solo di Ius Soli e di accoglienza. Gli immigrati perbene sono i benvenuti, i delinquenti no. Questa Verona non ci piace”. Segue l’invito a votare il candidato di centrodestra.

Tanti i commenti al post di Salvini, tra cui quello di una cittadina romena, che dice la sua: “Ma chi mantiene chi? Mica siamo rifugiati per farci mantenere, ci sono persone buone e persone cattive, le signore rumene che vi fanno le pulizie in casa non vi piacciono più? Perché non prendete un’italiana? Non la prendete perché chiede troppi soldi. I lavori più sporchi vanno agli stranieri, perché voi volete lavorare in ufficio o comunque senza sporcarvi troppo le mani. Smettetela che molte cose vi vanno bene, giudicate gli altri, ma non guardate voi, vi lamentate tanto che l’Italia non fa niente per i cittadini, ma siete ma usciti a protestare una settimana di fila? Noi almeno lottiamo per i nostri diritti pacificamente. Questi che adesso hanno fatto a botte non sono civili, e tanto meno animali, perché gli animali non si comportano così”. Da quanto si apprende, nella rissa – che è avvenuta in un parco pieno di famiglie con figli – era rimasto ferito gravemente ferito un uomo, dichiarato poi fuori pericolo dai medici.

GM