Quel bimbo di 3 anni “dimenticato” nello scuolabus: dopo 10 ore l’orribile scoperta

(Websource / Mirror)

E’ morto soffocato all’interno di un camion usato come scuolabus, dopo essere stato “dimenticato” e lasciato in quella trappola letale per 10 lunghe ore. La vittima è un bambino di soli tre anni le cui generalità non sono state rese note per ovvie ragioni di privacy. Succede a Baoding, in Cina, nella contea settentrionale dello Xiong. Le autorità locali hanno proceduto all’arresto di tre persone – il direttore dell’asilo Zanbei, frequentato dal piccolo, una sua insegnante e il conducente del mezzo – che ora dovranno rispondere dell’accusa di omicidio colposo.

Il piccolo era stato “caricato” a bordo di quella vettura improvvisata assieme ad altri bambini alle 7 di mattina (ora locale), come ogni giorno. Dopo l’arrivo a scuola, però, per motivi ancora da chiarire ci si è dimenticati di lui. L’insegnante e il conducente del camion hanno accompagnato la scolaresca all’asilo senza accorgersi che uno di loro mancava all’appello. Secondo le autorità locali, le insegnanti avrebbero pensato che si era “addormentato” e solo dieci ore dopo, alle 17 circa, quando i bimbi sono stati riaccompagnati sullo “scuolabus”, l’avrebbero trovato ancora a bordo – e, purtroppo, privo di vita. Per tutto quel tempo era rimasto sotto il sole cocente di questi giorni. La corsa in ospedale è stata inutile: i medici interpellati non hanno potuto che constatare il suo decesso, avvenuto probabilmente nel primo pomeriggio, quando il termometro in questa stagione fa registrare le massime temperature.

TUTTE LE NEWS DI OGGI

EDS